Trasporto merci via terra: meglio quello su gomma o quello ferroviario?

Il trasporto merci via terra continua a essere il principale mezzo di trasporto, nonostante la continua crescita del commercio internazionale.

Situazioni come il trasporto di merci da un continente all’altro tendono infatti a privilegiare altri mezzi di trasporto, come quello navale o aereo.

I vantaggi del trasporto merci via terra sono però presto detti: semplicità d’utilizzo, anche per piccoli produttori che necessitano di trasporti modesti.

Tutto questo va quindi a privilegiare il trasporto via terra, rendendolo ancora una valida alternativa soprattutto per le piccole e medie imprese.

Andiamo quindi a vedere più nel dettaglio alcune caratteristiche del trasporto merci via terra, per aiutarti a capire se può fare al caso tuo.

Trasporto via gomma vs. trasporto ferroviario: chi vince?

La distinzione principale che viene fatta quando parliamo di trasporto via terra è quello tra trasporto su gomma (es.: autoarticolati) e ferroviario.

Il primo avviene utilizzando mezzi (di solito autoarticolati) che si muovono su strada, il secondo attraverso società che utilizzano la rete ferroviaria.

Il vantaggio principale degli autocarri è dato dalla velocità, molto superiore rispetto ai treni, mentre lo svantaggio principale è dato dagli alti costi.

Viceversa, il vantaggio principale dei treni è dato dal costo, mentre il tempo di viaggio è di solito superiore, a causa dei frequenti cambi di carrozze.

Quando parliamo di trasporto merci via terra, quindi, non esiste un reale vincitore: tutto dipende dalle esigenze e dalle necessità dell’azienda.

Imballaggi per trasporto via terra: come scegliere il migliore

Quando si opta per un trasporto via terra, una delle questioni principali da risolvere è il tipo di imballaggio che si sceglierà per la propria merce.

Il primo fattore da tenere in considerazione è la comodità nel trasporto, optando ad esempio per le casse in legno, pratiche e sicure.

Il secondo fattore da considerare è invece la legislazione, poiché esistono a livello europeo norme particolari per il trasporto delle merci via terra.

Anche il tipo di mezzo di trasporto da utilizzare (autoarticolato o ferrovia) può andare a influire sulla tipologia di imballaggio da utilizzare.

Tutti questi fattori vanno quindi tenuti in considerazione, optando per la soluzione migliore per le proprie specifiche esigenze di trasporto.

Trasporto “a merci sfuse” o “a pieni carichi”: le differenze

Quando parliamo di trasporto su strada è bene conoscere un’altra fondamentale differenza: il trasporto “a merci sfuse” o “a pieni carichi”.

Il trasporto “a merci sfuse” prevede che il committente divida la stiva con altri committenti, dividendo quindi i costi complessivi di trasporto.

Il trasporto “a pieni carichi” prevede invece che il committende prenoti l’intera stiva, accollandosi dunque tutto il costo a fronte di prezzi inferiori.Anche in questo caso, tutto dipende dalle singole esigenze, e sarà bene valutare con attenzione il tipo di trasporto che si andrà a fare.

Attraverso una buona pianificazione è possibile scegliere la soluzione migliore per sé, assicurandosi un trasporto conveniente e sicuro.