Pulire casa: gli errori da non fare

Pulire casa è una di quelle cose che annoia qualsiasi persona al mondo. A dire il vero, ci sono anche uno stretto numero di persone che fanno del pulire e del pulito una vera passione. Ma si contano davvero con una mano. Molte sono le strategie che si possono adottare per velocizzare la fase di pulizia e messa in ordine. Prima tra tutte sicuramente l’acquistare una delle migliori aspirapolvere, ed in secondo luogo quella di creare un planning settimanale perfetto. Magari stai anche seguendo tutto alla lettera, eppure ti ritrovi sempre in mezzo alla confusione e con macchie sparse qua e là. E se ti dicessimo che molto probabilmente stai commettendo qualche piccolo errore che potresti tranquillamente evitare? Ebbene si. Ci sono alcune abitudini che ci vengono tramandate dalle nostre care nonne e mamme ma che, in realtà, non sono così corrette come si crede. Forza, mettiti comodo e leggi tutto quello che abbiamo da consigliarti.

Pulire casa: come non rovinare il lavoro fatto

Una casa pulita ed in ordine è il sogno di tutti, ma purtroppo per averla serve sempre un po’ di impegno e di tempo. Gli impegni che abbiamo ogni singolo giorno sono davvero moltissimi, così tanti che spesso ci troviamo a pulire nei ritagli di tempo con il rischio di commettere qualche futile errore e fare ancora peggio. Il tempo è molto prezioso e quindi perché sprecarlo in inutili azioni che rischiano di compromettere ancora di più il risultato finale? Detersivi, panni, orari, modalità. Sono tante le cose da imparare per far si che le nostre pulizie siano il più efficaci e veloci possibili. Entriamo nell’argomento insieme così che la tua pulizia sia davvero quella che sogni.

Pulire casa: i prodotti giusti

Il primo errore che spesso commettiamo è quello di non utilizzare i prodotti corretti per il tipo di macchia o mobile che dobbiamo lavare. Spesso, infatti, si crede che un detersivo valga l’altro ma, in realtà, ci sono tanti motivi per cui in commercio ne esistono diverse tipologie. Legno, acciaio, vetro, parti elettroniche. Ogni singola superficie necessita di specifiche cure ed attenzioni che cominciano proprio scegliendo il prodotto giusto. In special modo quando si tratta di macchie, poi, ricordati di iniziare subito con il prodotto corretto per evitare, così, successivi lavaggi perché non hai ottenuto il risultato che volevi.

Pulire casa: iniziare dal basso

Altro grande errore molto comune è quello di iniziare a pulire dal basso. La modalità corretta è sempre quella di cominciare a pulire prima le parti alte, e poi mano a mano scendere fino a quelle inferiori. Così facendo, infatti, non c’è il rischio di macchiare le parti sotto appena pulite. Di conseguenza, il pavimento sarà l’ultimo step delle pulizie.

Pulire casa: i vetri delle finestre

Un argomento molto delicato è sicuramente quello delle finestre, tanto odiate da quasi tutte le donne del mondo. C’è una regola che proprio non si può tralasciare in questo caso: mai pulire i vetri quando c’è un sole forte. Le giornate calde e soleggiate danno subito la voglia di spalancare tutto e di mettersi a pulire le finestre. In realtà, è l’errore più grande che tu possa fare. Il sole andrà ad asciugare in maniera troppo veloce l’acqua creando aloni davvero difficili da eliminare successivamente. Opta per una giornata nuvolosa, oppure per la sera tarda quando ormai il sole è sceso e non è più troppo forte.

Pulire casa: spruzzare direttamente sulla superficie

Infine, come altro errore da evitare ecco il classico spruzzo che tutti facciamo direttamente sulla superficie. È molto comodo e pratico lo sappiamo ma porta al rischio di accumulare troppo detersivo in un preciso punto con la conseguente difficoltà di risciacquo. Una superficie un po’ unta da detersivo, poi, attira molto di più la polvere sporcandosi più velocemente.