Earthink Festival

Apre i battenti la quinta edizione dell’Earthink Festival

Torna da giovedì 26 a domenica 29 maggio la nuova edizione dell’Earthink Festival, la rassegna italiana dedicata a tutte le arti performative che si impegnano a favore dell’ambiente e dell’eco-sostenibilità. Musica, danza, teatro, arte, letteratura, sono tutte ospitare dal festival a sostegno dell’ecologia, per sensibilizzare al rispetto della natura attraverso spettacoli artistici che stimolano la riflessione e il dibattito. Dal 2012 l’Earthink Festival ha portato a Torino spettacoli teatrali, concerti, narrazioni dal vivo e installazioni artistiche, e anche quest’anno rinnova il suo impegno per la diffusione di una visione poetica della natura che spinga ogni cittadino a intraprendere azioni concrete per la sua salvaguardia. Come ogni anno organizzato dall’Associazione Tékhné Teatro in collaborazione con il Consiglio Regionale del Piemonte, guidato dal presidente Mauro Laus, l’Earthink Festival promette un fitto programma di eventi e iniziative artistiche per imparare a vedere e ascoltare il pianeta con occhi e orecchie nuovi.

Il programma dell’Earthink Festival 2016

Earthink FestivalLa rassegna artistica e culturale più eco-sostenibile d’Europa ha dato il via alle danze l’11 maggio nella Galleria San Federico, una delle sedi del festival nel cuore di Torino, in occasione dell’inaugurazione ufficiale dell’evento alla presenza del Presidente del Consiglio Regionale piemontese Mauro Laus, che ha sottolineato l’importanza dello sviluppo eco-sostenibile e del rispetto dell’ambiente per donare ai giovani il futuro sano che meritano. Il patrocinio del Consiglio regionale presieduto da Laus, insieme alla Città di Torino e alla Circoscrizione 7, è stato di vitale importanza per permettere anche quest’anno all’Associazione Tékhné Teatro e all’Associazione Imagica di organizzare e riproporre un ricco calendario di eventi e spettacoli, più numerosi che mai poiché per la prima volta la manifestazione occupa quattro giorni. Iniziative pensate per coinvolgere un pubblico ampio e variegato, sia di adulti che di bambini, grazie a musica e DJ set, performance di ballo, improvvisazioni teatrali, installazioni artistiche, narrazioni urbane, e addirittura una caccia al tesoro fotografica per grandi e piccini.

I protagonisti dell’Earthink Festival

La fitta quattro giorni del festival che apre al pubblico dal 26 al 29 maggio è il culmine di un percorso portato avanti per tutto l’anno dall’Associazione Tékhné, che ricerca incessantemente artisti e talenti del territorio, portando all’evento ben sei progetti di arti performative multimediali, e sei progetti teatrali. Dopo l’inaugurazione del Presidente del Consiglio regionale Mauro Laus, la presenza di ospiti speciali continua ad arricchirsi, passando da Giobbe Covatta che inizia il festival in bellezza al Teatro Gobetti, fino al DJ Filo e all’artista multimediale OTTODIX che intratterranno il pubblico alla festa di apertura.