Tornare in forma

Come fare per tornare in forma? Affidandosi al personal trainer

Tornare o restare in forma è un’impresa sempre più ardua: le nostre abitudini, i ritmi frenetici che lasciano poco spazio all’allenamento e all’alimentazione sana, i canoni di bellezza sempre più estremi rendono tutto più difficile.

Per questo sempre più persone si affidano al Personal Trainer, una guida che educa ad allenarsi nella maniera migliore e a ripristinare sane abitudini alimentari e di movimento.

Abbiamo chiesto al Personal trainer di Roma Davide Cacciola di darci delle indicazioni in più su cosa fa questa figura professionale.

Chi è il personal trainer

Il Personal Trainer è la figura di riferimento nell’ambito del fitness per la preparazione di programmi di allenamento personalizzati.

Per apprendere la capacità di personalizzare l’allenamento per ogni tipologia di cliente, dal ragazzo che vuole mettere massa muscolare alla signora anziana che deve curare i problemi legati all’età egli deve studiare anni conseguendo, nella migliore delle ipotesi, la laurea in scienze motorie e vari corsi di specializzazione.

Il suo ruolo quindi è in primis quello di creare un programma di allenamento personalizzato che faccia ottenere risultati al suo cliente nel più breve tempo possibile, ma è anche quello di educare il cliente all’abitudine all’allenamento.

Solo educandolo ad allenarsi da solo e con costanza il personal trainer avrà la sicurezza di aver raggiunto il suo obiettivo con il cliente perché sia il cliente sia il pt sono consapevoli che non potranno avere un rapporto lavorativo infinito, pertanto è necessario che, al momento del “distacco”, il cliente sia autonomo.

Cosa non è un Personal Trainer

Molte persone confondono il P.T. con il dietologo, con lo psicologo, con l’amico o l’amica di fiducia, con il confessore.

Nulla di più sbagliato: il personal trainer si occupa di allenamento, non viene pagato per fare diete (al massimo si dovrebbe limitare a dare dei consigli alimentari), per ascoltare i problemi personali del cliente o diventare suo amico.

È bene quindi che chi sceglie di affidarsi a un pt lo faccia per il reale interesse di ottenere un programma di allenamento personalizzato, imparare la corretta esecuzione degli esercizi, educarsi all’allenamento.

Il Personal Trainer è per tutti?

Troppe persone ancora pensano che questa figura professionale sia rivolta solo a vip o persone che vogliono migliorare la propria estetica.

Non è solo questo.

Il pt si rivolge a tutti coloro che hanno bisogno di migliorare il proprio stato di salute attraverso l’attività fisica e non sanno farlo da soli.

Si rivolge anche a tutti coloro che già si allenano da anni, hanno l’abitudine a farlo, ma non riescono ad ottenere i risultati sperati.

Anche dal punto di vista economico non bisogna pensare che il suo tariffario sia troppo alto. Una seduta con un allenatore personale ha lo stesso costo di una seduta di fisioterapia o di un massaggio di un’ora. Non bisogna nemmeno pensare che tutti gli allenamenti vadano fatti con il pt: molte persone scelgono di fare programmi misti che prevedano di fare sedute di allenamento con personal trainer e sedute di allenamento per conto proprio seguendo i consigli del proprio coach. In questo modo si spende meno e ci si abitua a fare attività fisica ance da soli e si diventa autonomi, che come visto prima è l’obiettivo finale del lavoro di un allenatore personale.