recupero muscolare

Recupero muscolare: come renderlo più veloce

Ogni sportivo lo sa: il recupero muscolare è tanto importante quanto l’allenamento in sé. C’è poco da fare, tu puoi anche allenarti duramente ogni singolo giorno ma se non hai un buon recupero muscolare non potrai mai avere i risultati che davvero speri di ottenere. Altra cosa da dire, poi, è che senza un recupero ottimale è molto più facile incorrere in fastidi ed infortuni vari. E quindi che fare? Sicuramente la prima cosa di cui di devi preoccupare è quella di cominciare a capire quali siano le strategie per rendere questa fase il più ottimale possibile per il tuo corpo ed i tuoi obiettivi. Tranquillo, non disperare perché noi siamo qui proprio per aiutarti in questo. Le cose che devi tenere bene a mente non sono poi molte ma ogni singolo pezzettino, a cominciare da i migliori materassi acquistabili online ai cibi perfetti nel post allenamento, va poi a completare tutto il quadro generale Ma cerchiamo di non fare troppa confusione ed entriamo a capofitto nell’argomento.

Recupero muscolare: le regole d’oro da seguire

Prima di procedere con le diverse indicazioni volte a farti recuperare in maniera ottimale e più veloce, cerchiamo di capire insieme come funziona questa fase. Devi sapere che, mentre ti alleni tu non stai andando realmente a migliorare il tuo corpo perché, i cambiamenti volti al processo di miglioramento avvengono solamente a riposo. Ebbene si. Durante uno sforzo fisico tu vai a creare delle condizioni critiche in cui si creano delle piccole lesioni nelle fibre muscolari. Queste lesioni cominciano il loro processo di guarigione solo dopo che l’attività è stata terminata. Ovvio, quindi, che se tu non calibri al meglio la fase che intercorre tra uno sforzo fisico e l’altro, rischi di non avere mai il miglioramento e l’adattamento del corpo che stai ricercando. Ecco spiegato il motivo per cui i migliori allenatori al mondo affermano con chiarezza che il riposo è allenante tanto quanto l’allenamento stesso. Ora che hai capito questo importante concetto sei pronto per capire anche quali sono le strategie per avere un recupero muscolare eccellente.

Il riposo notturno

Il primo grande punto riguardano le ore di sonno che ogni notte dormi. Sappi che, un corpo che non ha un riposo notturno adeguato non avrà mai le forze necessarie per recuperare e migliorare entro un lasso di tempo non troppo lungo. Durante il sonno, infatti, viene rilasciato l’ormone della crescita, ovvero il famoso GH. Questo ormone è proprio quello che va a lavorare sulla crescita e l’aumento dei diversi tessuti, incluso anche quello muscolare. Senza contare il fatto che, poche ore di sonno portano ad un notevole abbassamento delle energie portando il corpo ad uno stato di allarme che rallenterà tutte le sue funzioni, inclusa anche quella del recupero muscolare.

Alimentazione sana

Se pensi che quello che metti sulla tavola non incida sulla tua condizione fisica ti sbagli di grosso. In base all’attività fisica che svolgi devi anche calibrare al meglio la tua alimentazione. Tieni presente che, nel mondo dello sport, ma anche a livello generale, si parlo molto di macro nutrienti. Detta in maniera molto semplice:
  • i carboidrati sono quelli che danno energia;
  • le proteine sono quelle che vanno a creare i mattoni che formano i nostri muscoli;
  • i grassi buoni, invece, sono fondamentali per tutte le nostre funzioni vitali.
Ogni pasto deve essere ben calibrato contenendo sempre tutti e tre i macro nutrienti ed in percentuale che varia a seconda delle tue necessità. Molto importante anche l’acqua che deve sempre essere abbondante ogni singolo giorno. Ricorda, inoltre, che uno piccolo snack sano nella mezzora post allenamento velocizza il recupero muscolare.

Ultimi dettagli

I due punti prima elencati sono in assoluto le colonne portanti di un recupero fatto come si deve. Tuttavia, ci sono anche dei piccoli accorgimenti che puoi fare per rendere il tutto ancora più ottimale:
  • stretching post allenamento. Allungare i muscoli fa si che si rilassino smaltendo in maniera più veloce l’acido lattico accumulato;
  • massaggi. Ottimo per incentivare la circolazione sanguigna dando ai muscoli una maggiore capacità di riprendersi. Ottimo anche il foam roller per auto massaggiarsi;
  • ghiaccio. È ormai noto di come gli atleti professionisti si immergano in una vasca di acqua ghiacciata dopo un intenso allenamento o gara per recuperare molto più in fretta.