Rimedi per Far Tornare la Voce

Rimedi per Far Tornare la Voce

Perdere la voce può essere un problema serio soprattutto per le persone che utilizzano la voce per comunicare con altra gente a lavoro o per esempio per chi svolge il lavoro di cantante.

Le cause legate alla perdita totale o parziale della voce possono essere molteplici ma nella maggior parte dei casi sono da associare a stati infiammatori come influenza, mal di gola, faringite o laringite.

Le corde vocali si infiammano e danno origine a raucedine o afonia: la raucedine è caratterizzata da una perdita parziale della voce, che causa difficoltà nell’emettere dei suoni vocali limpidi mentre l’afonia è caratterizzata da una perdita totale della voce.

Questi sintomi tendono poi a scomparire entro tre o quattro giorni ed è possibile utilizzare dei rimedi naturali per velocizzare il processo di guarigione, che andremo subito a vedere.

Qualora però dovesse manifestarsi per un periodo di tempo più lungo il consiglio è quello di rivolgersi ad uno specialista che valuterà attentamente le cause dell’infiammazione, somministrando successivamente la cura più adatta.

 

Acqua e Bicarbonato

I vecchi “metodi della nonna non sbagliano mai ed è proprio per questo che uno degli accorgimenti da adottare in caso di raucedine o afonia, sono i gargarismi che andranno eseguiti utilizzando acqua e bicarbonato.

In questo modo si otterrà una funzione antibatterica che vi aiuterà a prevenire eventuali infezioni e vi aiuterà a schiarire in breve tempo la vostra voce.

Si tratta di due ingredienti presenti in tutte le case e quindi semplici da reperire e per effettuare i gargarismi basterà sciogliere in mezzo bicchiere d’acqua, un cucchiaino di bicarbonato di sodio e girare aiutandovi con un cucchiaino.

Il sapore del bicarbonato potrebbe risultare un po’ forte al palato ed in questo caso può essere possibile aggiungere un cucchiaino di miele.

 

Miele di Eucalipto

Il miele è certamente il metodo naturale più conosciuto ed utilizzato per la cura delle malattie legate alle vie respiratorie. Il miele ha grandi proprietà emollienti e proprio per questo motivo aiuta a calmare il mal di gola facendo ritornare la voce pian piano, al suo stato iniziale.

Può essere consumato puro mettendolo su di un cucchiaino, oppure sciolto in poco latte caldo che aiuterà a purificare le vie respiratorie.

Può anche essere consumato insieme a del succo di limone che oltre ad avere quindi una funzione emolliente, che aiuterà a sciogliere eventuali muchi, avrà anche un’azione disinfettante grazie alle proprietà del limone.

 

Caramelle Balsamiche e l’Erisimo

Anche le caramelle balsamiche possono aiutare a trovare sollievo per il mal di gola, alleviando momentaneamente i disturbi di raucedine ed afonia.

In commercio ne esistono svariati tipi, potrai quindi scegliere il gusto che più si avvicinano alla tua preferenza personale. Infine molto conosciuta è anche una speciale erba chiamata erisimo. Ad essa sono attribuite proprietà antinfiammatorie, mucolitiche, emollienti e trofiche per la mucosa dell’apparato respiratorio.

Per utilizzarla potrai creare una bevanda lasciando in infusione un cucchiaio di erba secca in una tazza di acqua bollente. Filtrarla e berla durante l’arco della giornata, anche dolcificandola. Qualora non fosse reperibile in natura è possibile acquistarla presso l’erboristeria.