Regole igieniche da seguire per evitare contagio da coronavirus

È innegabile che con l’emergenza coronavirus che ormai si sta propagando in tutta Italia, stiano cambiando le abitudini, spesso malsane, che eravamo soliti vedere e fare in prima persona.

Una volta stabiliti i punti cardini che aiutano nella lotta a questo virus e che consistono nel lavarsi spesso le mani, mantenere una distanza di un metro dall’altra persona, starnutire o tossire nella piega del gomito, vi sono altri accorgimenti che bisogna applicare soprattutto per quello che riguarda la sanificazione degli ambienti domestici e lavorativi: soprattutto in quest’ultimo caso sono stati effettuati da ditta pulizia uffici padova degli interventi straordinari in materia di sanificazione.

In casa, invece, le prime cose da evitare di portare in giro per le stanze sono giacche e soprabiti che vanno riposti in una zona in cui difficilmente si accede, inoltre, una buona norma igienica, a prescindere dal virus, sarebbe quella di togliersi sempre le scarpe quando si entra.

Un gel disinfettante è utile, oltre che per igienizzare le mani in mancanza di sapone neutro, per pulire cellulare, scrivania e tastiera del pc.

Lavando il tutto è fondamentale che l’ambiente non venga contaminato da altri colleghi di lavoro o, nel caso di smart-working, da conviventi.

In ufficio la regola fondamentale è che ognuno abbia la sua postazione e che non sia condivisa dagli altri.

Per quanto riguarda una valida alternativa all’amuchina o all’alcool denaturato può essere la candeggina diluita alla concentrazione di 0,5% di cloro attivo.

I consigli degli esperti possono sempre essere utili perché se ci si trova in momenti del genere e il virus si propaga è anche a causa della nostra ignoranza in materia di sanificazione di un’abitazione, un ufficio e altri luoghi pubblici.

In casa, areare i locali è sempre un’ottima abitudine, in quanto le goccioline che si depositano sulle superfici per un colpo di tosse o uno starnuto si asciugano prima e si neutralizza anche l’eventuale presenza del virus.

Sui mezzi pubblici è bene sapere che bisognerebbe prenderli solo se davvero necessario; qualora fosse indispensabile, meglio con i guanti usa e getta.

Per quanto riguarda l’utilizzo o meno della mascherina, essa va indossata solo in presenza di malesseri. In questo preciso caso bisogna mantenere la distanza anche dai parenti conviventi, evitare baci e abbracci e letti separati.

Pur capendo la difficoltà affettiva a distaccarsi dagli affetti di genitori e persone anziane, si mostrerà più amore evitando la frequentazione per questo brutto periodo.

Anche alla presenza di una normale tosse o di un raffreddore è pur sempre meglio evitare contagi perché loro sono più vulnerabili.

Come effettuare una pulizia minuziosa

Per utilizzare i prodotti per pulizia è bene leggere minuziosamente le istruzioni, rispettando i dosaggi d’uso che sono sicuramente raccomandati sulla confezione.

Pulire i diversi ambienti, materiali e arredi utilizzando acqua e sapone, alcol etilico 75% oppure ipoclorito di sodio 1%.

In tutti i casi le pulizie devono essere eseguite con guanti usa e getta.

Altra raccomandazione importante è quella di non miscelare i prodotti di pulizia, in particolare quelli contenenti candeggina o ammoniaca con altri prodotti.

Sia durante che dopo l’uso dei prodotti per la pulizia e la sanificazione, arieggiare gli ambienti.