odontotecnico

Chi è l’odontotecnico e cosa fa

Sorridi per essere felice. Ma questo a volte non rende del tutto felici, ma è oggetto di molte preoccupazioni, a meno che non si abbia un odontotecnico pronto a restituirti il tuo sorriso.

La salute dentale ha un ruolo fondamentale, ad oggi molto importante per cui le professioni riguardanti questa necessità sono in forte crescita.

Chi è l’odontotecnico?

Chiamato anche artigiano della bocca, questa figura professionale è volta a realizzare e progettare tutto ciò che poi il medico dentista utilizzerà nei suoi trattamenti, parliamo quindi di dispositivi medici quali protesi dentarie o apparecchi, lavorando sulla base delle esigenze personali del paziente.

Con l’aumento dell’età media della popolazione questa è una figura molto richiesta poichè molte persone necessitano di protesi dentali per poter vivere e svolgere le azioni quotidiane quali mangiare senza disagio.

Cosa fa l’odontotecnico?

È necessario distinguere le diverse figure che lavoreranno sul vostro sorriso. Il compito dell’odontotecnico non si estende al paziente, in quanto a questa professione è fatto divieto entrare in contatto con la persona.

Nella fase della progettazione, sulla base delle impronte dentali o le radiografie dornire dal medico, il professionista sarà volto a produrre tutto il necessario per rispondere alle richieste del paziente.
Questa fase richiede conoscenze nell’anatomia della bocca e dei denti, oltre a competenze specifiche nell’ambito della chimica e nella biomeccanica.
L’odontotecnico deve costruire dei dispositivi medici capaci di restituire sia la funzione pratica che estetica del cavo orale, perciò dev’essere sempre aggiornato sulle ultime tecniche e restare al passo con la tecnologia, mantenendo l’attenzione sui materiali moderni che tutelino la salute del paziente.

Per poter diventare odontotecnico e svolgere la professione in maniera autonoma e indipendende, bisogna sostenere l’esame di abilitazione all’esercizio, al termine dei tre anni più due di studi.
La professione include la possibilità di lavorare in qualità di dipendente presso strutture pubbliche o private.