ingrossi cbd

Ingrossi CBD: come valutarne la qualità e la provenienza

Dal momento in cui in Italia è stata emessa una normativa che specifica i limiti entro cui poter commercializzare cannabis legale, questo mercato ha conosciuto un’espansione continua. Sono infatti aumentati i negozi, sia fisici che online, che vendono questo tipo di prodotto e anche gli addetti complessivi nel settore. Ma anche i grossisti CBD sono aumentati in maniera sensibile e questo ha comportato anche che, per coloro che hanno necessità di rifornirsi di cannabis legale, nasca il problema di valutare la qualità e la provenienza degli articoli dell’ingrosso CBD. Di seguito cercheremo di fare un po’ di chiarezza su questo argomento.

Alcuni criteri guida da seguire nella scelta dell’ingrosso CBD

Come abbiamo accennato, i brand che si occupano della commercializzazione della cannabis legale sono in continua crescita in virtù dell’espansione del mercato e della continua domanda. Anche nel campo dell’ingrosso è possibile oggi constatare che la concorrenza è molto ampia con un numero sempre maggiore di aziende all’ingrosso CBD che propongono vari articoli a prezzi convenienti. Come valutarne quindi la convenienza e la qualità dei prodotti proposti? Ricordiamo innanzitutto che i vari prodotti di cannabis legale devono essere ottenuti rispettando le attuali disposizioni normative che prevedono innanzitutto un contenuto di THC non superiore allo 0,2% mentre invece la presenza di CBD può essere variabile.
Se è vero che la legge da un lato ha posto alcuni vincoli, dall’altro è anche vero che ha lasciato ampio margine di manovra nella nascita di attività commerciali che commercializzassero prodotti a base di cannabis legale. Un primo punto per valutare il grossista è quello di capire chi sono i produttori a cui è legato per capire l’effettiva qualità dei prodotti. In linea di massima, la condizione migliore è quella in cui l’azienda all’ingrosso CBD è allo stesso tempo anche produttore delle infiorescenze; in questo modo, e anche in base alle quantità acquistate, sarà possibile spulciare dei prezzi più vantaggiosi che permetteranno poi di realizzare dei guadagni più consistenti dalla vendita al dettaglio.

Come ottenere prodotti CBD e servizi di qualità

La qualità dei prodotti di un grossista CBD rappresenta sicuramente il fiore all’occhiello della stessa e comporta quindi una accurata selezione degli stessi per fare in modo che i clienti possano valutare la loro convenienza. In linea di massima, il primo punto per avere la certezza che la qualità dei prodotti sia in linea con le aspettative dei clienti, o addirittura superiore, è quella di un controllo pieno dell’intero processo di produzione che prende avvio dalla fase vera e propria di coltivazione della cannabis legale, alla distribuzione, alle varie scelte genetiche fino ad arrivare al confezionamento. In particolare, il processo di coltivazione delle infiorescenze dovrebbe essere completamente biologico e soprattutto non prevedere l’utilizzo di alcun tipo di pesticidi: in questo modo si avranno fiori del tutto naturali e con un aroma deciso e intenso al tempo stesso.
Oltre alla qualità del prodotto commercializzato, altro elemento che deve essere preso in considerazione per valutare un ingrosso CBD è quello della provenienza della cannabis. Per molti anni la terra principe nella coltivazione delle infiorescenze è stata la Svizzera, che deteneva una sorta di monopolio nella produzione. Oggi però molte zone dell’Italia, in particolare nell’Italia centrale e nelle Marche, sono dedite alla coltivazione della canapa con risultati molto soddisfacenti in termini qualitativi.
La convenienza nei prezzi è un ulteriore elemento che permette di valutare l’ingrosso CBD. Come accennato in precedenza un grossista che sia allo stesso tempo anche produttore avrà la possibilità di stabilire delle condizioni di vendita più convenienti; ciò non toglie però che dei prezzi interessanti potranno essere ottenuti anche laddove si procederà ad acquistare delle partite di merce maggiori sulle quali sarà applicata una scontistica appetibile. Infine, ultimo aspetto da non sottovalutare è quello relativo alla velocità nelle consegne, in quanto solo in questo modo si avrà la certezza che la fragranza e l’aroma delle infiorescenze potrà mantenersi immutato dal momento della raccolta.