recupero dati hard disk danneggiato

Come recuperare file da hard disk

Generalmente, quando il recupero dati da un hard disk danneggiato non è possibile con l’utilizzo dei tanti software presenti sulla rete, si rende necessario rivolgersi a professionisti per il recupero dei dati.

Naturalmente esistono moltissime aziende che forniscono questo tipo di servizio, e tra queste vi è senz’altro Recuperodati.it.

 

Analisi hard disk danneggiato

 

Come recuperare dati hard disk esternoCome detto precedente, l’azienda Recuperodati.it fornisce una moltitudine di servizi, tra cui anche quella del recupero di dati da supporti di memoria danneggiati.

Con la loro decennale esperienza, le tecnologie avanzate e il lavoro di moltissimi professionisti del settore è possibile portare a compimento questa operazione in maniera professionale.

La procedura di recupero si divide in più fasi, che sono: invio del disco rigido danneggiato, analisi e preventivo, recupero dati e restituzione degli stessi.

Una volta che si è proceduto ad inviare l’HD all’azienda (che provvederà a fornire tutti i dati essenziali e a sopperire a qualsiasi dubbio mediante il servizio clienti) si può procedere all’analisi del supporto di memoria.

In questo caso saranno gli esperti di Recuperodati.it a constatare l’entità dei danni e se il recupero sia fattibile o meno con gli strumenti a disposizione.

In caso di risposta negativa l’azienda si propone di smaltire il disco rigido in maniera totalmente gratuita o rispedirlo indietro a carico del destinatario.

 

Preventivo costi per recuperare i dati da hard disk

 

Una volta analizzato il supporto di memoria ricevuto dall’azienda, i professionisti di RecuperoDati.it procederanno alla stesura di un preventivo di spesa dove vengono indicate una serie di informazioni che sono:

 

  • costo dell’operazione di recupero dei dati;

 

  • costo della restituzione del supporto per la restituzione dei dati;

 

  • costo della spedizione della memoria dove vengono contenuti i dati recuperati;

 

  • un file dove vengono elencati tutti i dati che verranno recuperati, indicando anche le eventuali directory e la percentuale dei dati corrotti presenti sul supporto danneggiato.

 

Tutte queste informazioni vengono fornite al cliente in modo tale che si abbia una maggiore trasparenza sulle operazioni che si andranno ad effettuare e sui costi da sostenere.

In questo modo lo stesso cliente potrà decidere in totale autonomia cosa fare dell’hard disk danneggiato.

In alcuni casi è richiesto l’utilizzo della camera bianca per poter recuperare i dati (che comporta maggiori costi).

Se dovesse presentarsi questa necessità il cliente viene avvisato preventivamente e gli viene fornito un nuovo listino prezzi riguardanti i costi da sostenere per il recupero dati.

 

Scegliere se continuare a usufruire dei servizi di Recuperodati.it

 

Questa operazione è molto positiva perché, come detto prima, permette di scegliere se continuare a usufruire dei servizi di Recuperodati.it o meno, evitando di mettere il cliente davanti al fatto compiuto.

Per poter compiere questo genere di operazione, Recuperodati.it si avvale di laboratori riforniti con le migliori tecnologie; un esempio è sicuramente la camera bianca classe 100 con filtri Hepa, che garantiscono un ambiente sterile e adatto alla riparazione degli hard disk danneggiati.

Inoltre, l’azienda mette a disposizione il suo magazzino con tutti i pezzi di ricambio contenuti per la sostituzione dei componenti danneggiati.

Questa disponibilità e professionalità dà modo ai professionisti di questa azienda di soddisfare sempre e completamente il cliente.