pulizia con domotica

Pulizie ok con la domotica

Negli ultimi anni abbiamo molto spesso sentito parlare della domotica, abbiamo visto spot pubblicitari in merito o abbiamo letto articoli circa questa moderna tecnologia che ha il merito di migliorare la qualità della vita nella nostra casa, e come formula primaria, si attribuisce alla domotica il merito di rendere intelligente la nostra casa, poiché rende intelligenti le apparecchiature, gli impianti e i sistemi. L’utente, a mezzo di apposite interfacce, riesce a controllare tutto ciò.

Finita l’introduzione: iniziamo!

Questo articolo mi nasce spontaneo dopo aver visitato Domoticafull.it, un sito web di domotica che nasce con l’intento di divulgare il concetto di smart home, fornire recensioni e via discorrendo.

La maggior parte degli utenti sono attratti da quel lato della domotica che coinvolge gli aspetti riguardanti la sfera degli agi e della comodità:
chi non desidera tapparelle o tende da sole che si alzano o si abbassano con un semplice comando vocale? Chi non vorrebbe trovar pronto un caldo caffè dopo aver semplicemente effettuato un click sul proprio smartphone?

Ma la tecnologia domotica non è soltanto agio e comodità, è anche sicurezza e incolumità, perché ottimali sono i sistemi di videosorveglianza e i sistemi di rilevazione dei fumi di possibili incendi o di fughe di gas.

Non solo questo, perché i più attenti consumatori, sanno bene che la domotica, con la sua capacità di gestire gli impianti, è un ottimo alleato per quanto riguarda il risparmio energetico e quindi abbassa i costi delle spese per le varie utenze.

Riassumendo, possiamo decisamente affermare, che la domotica è una disciplina inventata dall’uomo per l’uomo stesso.

Nuove formule tecnologiche pronte all’uso

Ecco quindi che con queste nuove formule tecnologiche, l’uomo ha idealizzato dei prodotti ultra moderni in grado di semplificare e facilitare al massimo le tanto odiate e noiose pulizie domestiche: scope elettriche, robot aspira polveri, robot lava-pavimenti e robot-lava vetri.

Ciò che mi ha particolarmente colpito, sono i robot lava-vetri, perché sono in grado di assolvere ad una attività domestica che è decisamente molto noiosa.

Ma cosa sono i robot-lavavetri?

I robot lava-vetri sono molto compatti e silenziosi, facili da utilizzare e soprattutto pratici, basta poggiarli sul vetro, e saranno loro a fare avanti e indietro esaminandone la superficie e lasciandoti libero di svolgere le altre faccende domestiche.

Il robot agisce sulla superficie in tre fasi:

  1. Inizialmente effettua un lavaggio frontale a umido, per sciogliere lo sporco e per eliminare la polvere.
  2. Fatto questo, il robot lavavetri attiva la modalità di detersione con un tergi vetro in gomma, in questo modo, l’elettrodomestico rimuove polvere e detriti sfruttando la patina umida precedentemente creata.
  3. Infine, il robot lavavetri passa alla fase di asciugatura a secco, completando la sua opera. Possono funzionare sia in modalità automatica che manuale.

I robot lava-vetri inoltre presentano dei sensori in grado di far riconoscere loro gli ostacoli, ed è proprio grazie a questi ultimi che essi riusciranno ad aggirarli ed a continuare il loro percorso indisturbati. Questi particolari elettrodomestici sono dotate di lamine gommate e panni in micro fibra, i quali possono essere lavati per poi essere nuovamente riadoperati.

Molti modelli sono dotati di un telecomando a mezzo del quale si può gestire l’elettrodomestico anche a distanza. Naturalmente la scelta della tipologia di modello dipende dalle esigenze specifiche di ognuno, dalle tipologie di superfici che necessitano di pulizia accurata e dalle dimensioni di queste ultime.

Se desiderate scoprire maggiori informazioni vi consiglio di dare un’occhiata all’ultimo loro articolo, una vera guida all’acquisto del miglior robot lavavetri.