Web marketing

Web marketing specialist: chi è e come si acquisisce la formazione

La nuova professione del web marketing specialist appare attualmente davvero molto importante nell’ambito delle nuove tendenze da parte delle aziende che hanno bisogno di cercare sempre più figure specializzate per la promozione dei loro prodotti. Con l’avvento delle nuove tecnologie e la diffusione di internet, la figura del web marketing specialist assume un’importanza straordinaria. A molti piacerebbe fare questa professione, che può essere condotta seriamente, a patto che si abbiano delle conoscenze specifiche e si riescano a mettere in atto strategie capaci di ottenere risultati da non sottovalutare. Ma come fare per diventare uno specialista del marketing digitale? Di che cosa si occupa in particolare il web marketing specialist? Andiamo a scoprirlo più dettagliatamente.

Quali sono i compiti del web marketing specialist

Sono molti i compiti che si raggruppano intorno a questa figura sempre più centrale nella promozione aziendale. Il web marketing specialist riesce ad unire più ruoli: blogger, copywriter, SEO expert, esperto di digital marketing.

Infatti il suo compito principale è quello di studiare una strategia adatta per proporla al cliente che si rivolge a lui. Il cliente si rivolge al web marketing specialist perché ha bisogno di diffondere il suo brand, di far conoscere agli utenti di internet i prodotti che vende o i servizi che mette a disposizione.

Il professionista deve studiare una strategia ben strutturata e deve proporla al cliente. La sua bravura consiste anche nel fatto che la strategia individuata può essere modificata nel corso del tempo a seconda dei nuovi punti di riferimento che possono emergere durante il percorso.

Il suo compito è anche quello di riuscire a creare dei report specifici, con cui presentare dei risultati al cliente, per tenerlo informato su come procede la strategia di promozione aziendale.

Tutto ciò comporta una certa preparazione, che deve essere messa in atto nello studio, nell’analisi e nella presentazione di risultati concreti.

Come si diventa web marketing specialist

In molti sottolineano come sia molto importante per raggiungere l’obiettivo di diventare un professionista affermato il ruolo della gavetta. Si possono naturalmente conoscere delle informazioni teoriche, ma differente può essere il percorso con il quale si mettono in pratica.

Ecco perché sarebbe importante condurre un percorso di carattere pratico lavorando per una digital agency, mettendo in pratica gli insegnamenti ricevuti. Il percorso può essere anche lungo e molto articolato.

Infatti non si diventa da un giorno all’altro specialista del web marketing. La migliore formazione che si può acquisire è quella che si fa direttamente sul campo, a volte anche sbagliando e traendo insegnamento dagli errori, che comunque offrono sempre un ambito molto efficiente nel campo della sperimentazione.

Il professionista del web marketing potrebbe trarre una buona formazione sia online che offline, per riuscire a proporre alle aziende un profilo completo capace di rispondere a tutte le loro necessità.

Esperto freelance o dipendente?

Ma c’è un altro aspetto che bisogna considerare ancora nell’analizzare la figura del web marketing specialist. Si tratta di una questione che possiamo ormai considerare annosa. Molti infatti si chiedono se in questo campo sarebbe meglio operare come freelance o alle dipendenze di un’azienda.

Potrebbe sembrare complesso rispondere a questa domanda, ma in realtà il concetto va visto nell’ottica di quello che abbiamo detto già precedentemente. Teniamo sempre conto che ciò che conta è l’esperienza diretta, la formazione sul campo.

Proprio per questo i due ruoli professionali, freelance e dipendente, non si escludono a vicenda, ma possono essere anche complementari. Per esempio sarebbe importante iniziare a lavorare come dipendente di un’azienda per fare molta pratica, per acquisire quelle giuste competenze, che poi, eventualmente, potranno essere applicate come professionista indipendente, in una fase successiva del proprio ruolo professionale.

Alla fine è sempre opportuno valutare i pro e i contro, per giungere a determinate conclusioni e per decidere qual è l’inquadramento professionale più adatto anche alle esigenze personali. Molti non disdegnano di lavorare come dipendenti di un’azienda, perché non dobbiamo dimenticare che tutto ciò permette anche di avere delle sicurezze e, specialmente se si lavora per un’azienda grande, si ha la possibilità di essere lanciati anche a livello internazionale, per conquistarsi un buon livello di affidabilità.

Insomma, anche il lavorare alle dipendenze potrebbe essere un vero e proprio “trampolino di lancio”, per farsi un buon nome in vista di un progresso di carriera.