Importanza della Supply Chain Management nelle aziende moderne

Supply Chain Management (SCM), come definito da Tom McGuffog è “massimizzare il valore aggiunto e ridurre il costo totale per tutto il processo di negoziazione attraverso la focalizzazione sulla velocità e la precisione di risposta al mercato. ” A causa della globalizzazione e TIC, SCM è diventato uno strumento per le aziende di competere in modo efficace, in locale o su scala globale. SMC è diventata una necessità, soprattutto per l’industria manifatturiera, quando si tratta di offrire prodotti ad un prezzo competitivo e con una migliore qualità dei suoi concorrenti. Ecco alcuni dei motivi per SMC è diventato importante per l’industria manifatturiera di oggi: –

vantaggio competitivo attraverso le competenze di base

Il clima economico attuale è cambiato rapidamente e è diventato più competitivo che mai in natura. Le aziende ora non solo devono operare ad un costo inferiore per competere, ma devono anche sviluppare le loro competenze di base di distinguersi dalla concorrenza e distinguersi sul mercato. Nella creazione di un vantaggio competitivo, le aziende devono dirottare le proprie risorse per concentrarsi su ciò che sanno fare meglio e in outsourcing il processo e compito che non è importante per l’obiettivo generale della società. SMC ha permesso all’azienda di ripensare tutta la sua attività e di ristrutturazione in modo da potersi concentrare sulle loro competenze di base e di esternalizzare i processi che non rientrano nelle competenze di base della società. A causa del mercato concorrenziale, è l’unico modo per una società di sopravvivere. La strategia per l’attuazione SCM influenzerà non solo la loro posizione sul mercato, ma anche una decisione strategica sulla scelta dei partner giusti, le risorse e manodopera. Concentrandosi sulle competenze chiave anche consentire alla società di creare nicchie e la specializzazione delle aree centrali. Come indicato nella Strategia Oceano Blu delineata da Chan Kim, al fine di creare una nicchia per vantaggio competitivo, le aziende devono guardare al quadro generale di tutto il processo, e scoprire quale processo può essere ridotto, eliminato, e aumento creare.

Per esempio indicato da Chan Kim, l’industria automobilistica giapponese leva le loro risorse per costruire piccole vetture efficienti. Le industrie automobilistiche giapponesi ottenere un vantaggio competitivo attraverso l’uso della loro catena di fornitura per massimizzare le loro competenze di base e la posizione in un mercato di nicchia. La strategia funziona e ora Toyota Motor Corporation, una società giapponese, è considerato vetture il numero uno della casa automobilistica del mondo battendo Ford e General Motors negli Stati Uniti.

Valore Advantage

SMC ha permesso di business di oggi non solo vantaggio di produttività solo, ma anche il vantaggio valore. Come Christopher Martin nel suo libro, Logistica e Supply Chain Management: Strategie per ridurre i costi e migliorare gli stati di servizio, “vantaggio Produttività dà un profilo più basso costo e vantaggio valore dà al prodotto o offrono un differenziale di” plus “su offerte della concorrenza.” Attraverso massimizzare valore aggiunto e ridurre i costi, allo stesso tempo, più innovazione può essere aggiunto al prodotto e processo. Produzione di massa fornisce vantaggi di produttività, ma attraverso la gestione efficace della supply chain, la personalizzazione di massa può essere raggiunto. Con la personalizzazione di massa, i clienti hanno il vantaggio di valore attraverso la produzione flessibile e in forma personalizzata. Cicli di vita del prodotto possono essere migliorate attraverso l’uso efficace di SMC. Regola del vantaggio Valore cambia anche l’offerta di servizi tradizionali è ‘one size fits all.’ Attraverso SMC, l’industria più accreditata per offrire ai consumatori una vasta gamma di prodotti sarebbe servito diversi segmenti di mercato e le preferenze dei clienti.

Ad esempio, il sistema di produzione Toyota praticato a Toyota, valuta la sua catena di approvvigionamento e determinare quali attività a valore aggiunto e ciò che non è un attività a valore aggiunto. Le attività non a valore aggiunto sono considerate ‘Silent’ o rifiuti e, pertanto, devono essere eliminate. Tali attività a valore aggiunto non sono sovrapproduzione, attesa, trasporti non necessari, sulla lavorazione, scorte in eccesso, movimenti inutili, i difetti e la creatività dei dipendenti non utilizzati. Le misure adottate per eliminare gli sprechi sono attraverso Kaizen, Kanban, Just-in-time e push-pull di produzione per soddisfare le esigenze del cliente reale. Il Toyota Production System Management rivoluzionare catena di fornitura per diventare un sistema più snello della supply chain che è più agile e flessibile per soddisfare le esigenze degli utenti finali.