5 modi per rendere il vostro sito Hack-Proof

lo sapevate che Google identifica circa 10.000 siti infetti, di cui quasi la metà di loro sono quelli compromessi da hacker? , Anche se è opinione diffusa che le grandi imprese sono gli obiettivi primari per i crimini informatici, i siti web di piccole imprese corrono il più alto rischio di essere violato spesso perché non investono tanto nel rafforzamento dei loro sistemi di sicurezza come i grandi marchi sarebbe.

Purtroppo, maggior parte delle vittime notano gli hack, allo stesso tempo Quando i visitatori iniziano pericolo avvistare i loro avvertimenti dai motori di ricerca e browser. Che è troppo tardi, come I loro siti sono già stati lista nera di allora. Attività di ripristino rigoroso La Consiste di pulizia di tutti i collegamenti, ricostruire il server e l’aggiornamento del software di gestione dei contenuti. Anche dopo tutte queste misure, non c’è alcuna garanzia che i motori di ricerca rimuovere il messaggio di precauzione. Qual è la via d’uscita? Beh, che ne dite di prendere una foglia fuori di ciò che grandpa’ve sempre stato detto? Prevenire è meglio che curare. Non perdere tempo e assicurarsi che il proprio sito web di sicurezza che è al suo livello ottimale. Ecco cinque modi che possono salvare il tuo sito venga violato:

Utilizzare password complesse e tenerli al sicuro

esta è sempre saputo, ma mai preso la briga di prendere sul serio, vero? Già gli hacker esperti sono consapevoli delle password predefinite, comuni e prevedibili. Evitare di utilizzare password ovvie che contengono il nome, numero di telefono, indirizzo di lavoro o le date di nascita. Un mangia plug antivirus Maggio utile anche nella protezione del vostro sito da attacchi di virus e quindi stallo agli hacker di rubare le password e le piantine di malware.

Aggiornare CMS con sus ultima versione

Ogni volta che un sistema di gestione dei contenuti (CMS ) lancia un nuovo aggiornamento, che contiene miglioramenti relativi alla sicurezza, anche se fosse in minima quantità. Le vecchie versioni di un CMS, WordPress particolare, sono inclini ad attacchi estremamente invasive. PERTANTO, il rimedio più sicuro è quello di aggiornare il CMS Ogni volta che c’è una nuova versione rilasciata dagli sviluppatori. Inoltre è necessario fermare gli hacker dal Conoscendo l’ultima versione del CMS. Consulta i tuoi webmaster, i ragazzi che mantengono il vostro sito web, e rimuovere il gancio rilevante che visualizza la versione.

Registrati con Strumenti per i Webmaster di Google

Una volta che un sito web è considerato dannoso e nella lista nera, flussi di traffico giornaliero naturalmente viene ridotto. Se sei registrato con Google Webmaster Tools, che ti avviserà il momento non è una infezione malware. In questo modo sarà più facile sbarazzarsi della minaccia prima che la lista nera SI VERIFICA.

-gestione ad installare plugin per proteggere AdSense

Annunci sono una grande fonte di reddito, ma sono inclini a hack , anche. Alcuni attacchi di hacking comuni sono click-bombardando sovraccaricare e arrestare un account AdSense, e scambiando gli annunci “reali” per qualcosa di irrilevante. La ricerca molto bene, e scoprire i più performanti plugin di sicurezza in grado di controllare i tuoi annuncio viene visualizzato.

Applica la crittografia per proteggere i dati

Al fine di evitare intercettazioni durante una trasmissione di dati, assicuratevi di utilizzare una tecnica di crittografia come Secure Socket Layer (SSL). Parlate con il vostro webmaster per scoprire La crittografia più adatto per il vostro sito web. Una volta fatto, chiedere loro di impostare la cifratura appropriati di luogo.

Soprattutto, utilizzare un servizio di assistenza autorizzato per il sito web di sicurezza. Una ditta di fama fa controlli quotidiani, e pulisce con le loro siti web black list e strumenti di rimozione malware. Rimanere sulla punta dei piedi e prendere la migliore misura di sicurezza possibile, perché gli hacker sono sempre a caccia, 24×7.