i segreti del consulente SEO

Come strutturare un sito per favorirne l’indicizzazione?

Codice, pagine web e motori di ricerca

I dati presenti nel web sono incalcolabili: miliardi di informazioni distribuite su pagine e pagine di codice che, per risultare accessibili ai navigatori, devono essere analizzate e catalogate.

Chi si occupa di organizzare, archiviare e rendere disponibili tali informazioni? Sono i motori di ricerca come Google o Yahoo che, tramite appositi algoritmi, leggono, organizzano e restituiscono le informazioni presenti nel web ai navigatori (https://it.wikipedia.org/wiki/Motore_di_ricerca).

Le tre fasi del funzionamento dei motori di ricerca

Scansione

I motori di ricerca leggono inizialmente i documenti presenti nel web tramite un software chiamato spider. Lo spider scansiona una pagina web leggendone il codice: esso estrae, di ogni pagina, l’URL e verifica che non ce ne siano altri di uguali, catalogando in tal modo le pagine trovate.

Indicizzazione

Ogni pagina catalogata viene sottoposta all’estrazione del testo, che verrà inserito in un file codice, e delle parole chiave per definirne l’argomento principale: ad ogni parola corrisponderanno diverse pagine web che la contengono.

Ranking

Quando il motore di ricerca viene interrogato su una parola, attraverso il file indice, gli sarà facile restituire in brevissimo tempo diverse risposte, ovvero pagine web, per l’utente. La restituzione avviene tramite una classifica chiamata SERP, la pagina con i risultati per gli utenti dei motori di ricerca

Perché è importante l’indicizzazione

Tutte le fasi viste sono fondamentali ma l’indicizzazione è importante perché è uno dei fattori usati per la creazione del ranking: solo se un contenuto è inserito negli archivi di Google può apparire sulle pagine dei motori di ricerca. Un sito web appare sulla SERP e viene restituito alle ricerche degli utenti solo se avviene la sua indicizzazione.

Indicizzazione e posizionamento

L’indicizzazione non va però confusa con il posizionamento. Fare in modo che Google si accorga dell’esistenza del nostro sito, interpreti la sua struttura e contenuti e lo inserisca nel suo suo database è l’operazione di indicizzazione, preliminare al posizionamento (https://it.wikipedia.org/wiki/Indicizzazione_(motori_di_ricerca)).

La posizione di un sito sui risultati per una determinata ricerca degli utenti dipenderà poi dal valore attributo al sito stesso da Google, secondo la sua ottimizzazione.

Quale struttura deve avere un sito web per essere indicizzato?

I motori di ricerca indicizzano in modo automatico ogni pagina che viene creata nel web ma tale operazione richiede in genere del tempo.
Qual’è la struttura ottimale di un sito per aiutare Google nella sua lettura e facilitarlo a inserirlo nei suoi indici?

Accesibilità ai motori di ricerca

Le pagine del sito devono essere prima di tutto accessibili ai programmi di scansione. Tale condizione va verificata accedendo al file Robots.txt e controllando che le impostazioni siano corrette;

Contenuti originali

Google insiste da sempre sull’importanza di offrire agli utenti contenuti originali e in presenza di contenuti copiati potrebbe bloccare o rallentare il processo di indicizzazione;

Velocità di caricamento

Se una pagina non è ottimizzata e contiene immagini non ridimensionate, file eccessivamente pesanti e altre risorse che la appesantiscono l’indicizzazione verrà rallentata;

Architettura delle informazioni

Una buona architettura delle informazioni, con una struttura del sito “ad albero”, dove accanto dalla homepage si diramano le varie categorie, che a loro volta rimandano a sottocategorie, permette un accesso veloce e facile ai contenuti.

Rispettare almeno queste condizioni è già un ottima base per assicurarsi che il nostro sito sia correttamente indicizzato.

Affidarsi ad un esperto è sempre un’ottima soluzione che diventa una scelta obbligata quando sono necessari aggiustamenti tecnici. Roberto Cosenza, consulente SEO ed esperto di web marketing, con la sua esperienza può fornire consulenza per verificare lo stato del nostro sito e occuparsi, se necessario, della sua indicizzazione.