aprire una startup

Come aprire una startup a costo zero

Aprire una startup è oggi un compito più facile che mai, sono passati infatti i tempi in cui era necessario recarsi dal notaio per registrare la nuova impresa. Tra le tante possibilità che il web ci ha dato è arrivata anche quella di effettuare tutte le procedure necessarie all’apertura della nostra nuova startup semplicemente online con un procedimento nemmeno così complicato ma che per qualcuno potrebbe richiedere alcune delucidazioni. È per questo che all’interno di questa guida vi spiegheremo passo passo tutto ciò che dovrete fare per giungere alla nascita della vostra nuova startup spiegandovi anche dove scaricare tutto il necessario, quindi non temete. Mettetevi comodi quindi e continuate la lettura, scopriamo come aprire una start up online gratis.

Prerequisiti

Iniziamo mettendo in chiaro alcuni prerequisiti fondamentali che solo se pienamente soddisfatti ci permetteranno di mettere in piedi la nostra startup in modo completamente gratuito. Dovete sapere infatti che in Italia è possibile aprire una startup senza spese notarili solo se questa ricade nella categoria delle “start up innovative”. Cerchiamo di capire, cosa intendiamo per “innovativa”? Una startup ricade in questa categoria quando il suo oggetto sociale è mirato allo sviluppo di servizi o di prodotti altamente tecnologici, inoltre la sede principale dell’azienda deve essere su suolo italiano. Ci sono inoltre tre requisiti fondamentali (benché basti soddisfarne uno per ricadere nella categoria di Startup innovativa):

– Le spese rivolte al settore della ricerca e dello sviluppo di nuove tecnologie devono andare oltre il 15% del costo o del valore della produzione, a seconda di quale dei due è più alto.
– Un terzo dei lavoratori all’interno della startup (a prescindere dal ruolo che ricoprono) devono avere un dottorato o devono, in quel momento, star svolgendo un dottorato.
– La startup deve essere in possesso di almeno una privativa industriale nel campo delle biotecnologie.

Aprire una startup in modo gratuito

Una volta messi in chiaro quali siano i requisiti fondamentali che faranno ricadere la nostra startup all’interno della categoria “innovativa” è giunto il momento, all’atto pratico, di procedere all’apertura di quest’ultima. Il processo è abbastanza breve e semplice, noi però per completezza ve lo riporteremo nella sua integrità senza perderci nemmeno un passaggio.
– In primo luogo è assolutamente necessario visitare il sito del registro delle imprese, è infatti qui che avverrà la registrazione, ricordiamo ancora una volta in modo totalmente gratuito e privo di spese notarili, della vostra nuova startup innovativa.
– Accedete alla sezione dedicata, denominata proprio “sezione startup”.
– Da qui il processo diventa molto lineare, troverete infatti il pulsante “crea la tua startup” non dovete fare altro che cliccarci e seguire tutti i passaggi guidati che vi porteranno alla fine alla creazione della vostra startup.

Nel caso non abbiate già una startup, e non abbiate quindi i dati per accedere, quello che apparirà è un form da compilare utilizzando i dati della vostra startup. I dati che dovrete avere assolutamente a disposizione per la compilazione corretta del form sono:

– Nome della società;
– capitale sociale;
– nome, cognome, data di nascita e luogo di nascita dei fondatori;
– nome della startup e sede.

Conclusione del processo di creazione della nuova startup

Dopo aver compilato il form siamo quasi giunti al termine delle procedure necessarie per la creazione della startup, non resta finalmente che imporre le firme elettroniche di i membri fondatori. Sarà il Registro delle imprese stesso a preoccuparsi di mandare tutti i dati relativi alla vostra nuova registrazione all’Agenzia delle Entrate. Da questo punto in avanti non dovrete fare altro che attendere un’email da parte del Registro delle imprese in cui vi verrà comunicato il successo della vostra registrazione e gli estremi.