Piadipizza: ricetta e procedimento

Piadipizza: ricetta e procedimento

La piadipizza è una specialità tipica del Centro Italia, con precisione della regione Emilia Romagna. Non tutti la conoscono o hanno idea esista questa particolare versione di una piadina combinata con le caratteristiche tipiche di una pizza. Chi abita in Romagna o vi si reca in vacanza, potrà trovare nel menù dei locali caratteristici del posto di villeggiatura la piadipizza tra le specialità. Questa a volte viene chiamata anche pidaza o piadizza. Ma che cos’è esattamente la piadipizza? Quando la ordinate, vi verrà servita su un grande tagliere di legno o su un ampio piatto piano. Si tratta di una piadina che viene posta sul piatto nella sua intera forma circolare quindi non piegata o arrotalata per la farcitura. Viene quindi condita allo stesso modo di una pizza margherita o di una farcita. La piadipizza può essere quindi al pomodoro e mozzarella oppure al salame, con i funghi, in versione capricciosa o in altro modo tipico del servire la pizza. La differenza da questa è la base fatta con una piadina.

La piadipizza è sicuramente un piatto invitante, goloso e senza dubbio non consueto. Può servire a stupire e rallegrare una serata tra amici, oltre che ingolosirli. In questo articolo vogliamo provare a insegnarvi come preparare una piadipizza da voi a casa, per assaggiare qualcosa di davvero diverso e anche buonissimo. Piadipizza: ricetta e procedimento.

Piadipizza ricetta

Per preparare la piadipizza potete acquistare un pacco di piadine preconfezionate al supermercato oppure fare l’impasto da voi. In questo caso vi diamo gli ingredienti utili a realizzare un numero di 5 piadine:

  • 500 grammi di farina 00;
  • 250 grammi di latte intero;
  • 50 grammi di strutto;
  • bicarbonato di sodio q.b.
  • sale q.b.

Per farcire quindi le piadipizze avrete invece bisogno di:

  • 400 grammi di passata di pomodoro;
  • 500 grammi di mozzarella;
  • origano q.b
  • zucchero q.b.
  • sale q.b.

Procedimento

Per preparare le vostre piadipizze da condividere con chi vi sta a cuore, dovete quindi partire con la realizzazione delle piadine. Queste saranno la base delle vostre piadipizze. Per iniziare prendete una spianatoia e versateci sopra la farina a fontana. Lavorate il centro della montagnola di farina con le dita in maniera circolare, in modo da formare un incavo. Qui dentro metterete un cucchiaio di bicarbonato. A parte munitevi di una ciotola e versate qui dentro il latte. Metteteci lo strutto e due cucchiaini di sale. Mescolate bene e con cura con un cucchiaio e, pian piano, unite il tutto alla farina. Lavorate quindi con le mani l’impasto, che deve avere la forma di una palla. Prendete poi questa palla e mettetela a riposo per 30 minuti. Trascorso il tempo prelevatela e separatela in  in 5 parti. Queste, adeguatamente modellate e stirate con un mattarello su un piano infarinato, saranno le vostre piadine di forma ovale. Prendete ora una padella, ponetela sul fornello e cuocete ogni piadina per un paio di minuti a fiamma bassa e rigirando bene da ogni lato.

Certamente se non avete tempo di preparare le piadine potete adoperare quelle preconfezionate. Siamo arrivati ora al momento della farcitura, che vi permetterà di realizzare le vere e proprie piadipizze. Prendete la salsa di pomodoro e versatela in un pentolino. Aggiungete un cucchiaio di zucchero per togliere l’acidità, mettete un pizzico di sale e una spolverata di origano. Mescolate, fate riscaldare quindi spegnete il fuoco. Prendete un cucchiaio e ricoprite con questa salsa ogni piadina. Fate molta attenzione a non avvicinarvi ai bordi. Prendete quindi la mozzarella, tagliatela a tocchetti e cospargete le piadipizze. Infornate a 200° per 10 minuti e servite. Certamente potete anche dare sfogo alla vostra fantasia aggiungendo, dopo la mozzarella, funghi, prosciutto salame o quant’altro vi piace.