Sposarsi a Venezia

Sposarsi a Venezia, la città degli innamorati

Le nozze dovrebbero rappresentare il capolinea di due persone che hanno deciso di unire le proprie esistenze per tutta la vita e, poter celebrare questo giuramento in un luogo fatato, è il sogno di molti.

Quale città più di Venezia, potrebbe suggellare un patto d’amore per l’eternità? Ecco un facile vademecum per celebrare il matrimonio nella città più romantica del mondo.

Il periodo migliore

Si tratta di una scelta, quella relativa al giorno dove recitare il fatidico ““, che dev’essere ben ponderato in base di tante dinamiche. Tuttavia, se gli sposi possono decidere liberamente il periodo, suggeriamo i mesi estivi in quanto il bel tempo è assicurato. Se volete sposarvi in inverno, scegliete gennaio dove la città risulta essere più vivibile sotto tutti i punti di vista.

Quale rito

Ovviamente dovrete scegliere se sposarvi con il rito civile o con quello religioso. Vediamo le caratteristiche di entrambe le soluzioni.

– Rito Civile

Il Comune di Venezia può offrire diverse location dove celebrare la cerimonia dinanzi ad un pubblico ufficiale incaricato di presiedere le nozze. La maggior parte di questi luoghi sono rappresentate da palazzi nobiliari. I più utilizzati sono:

Ca’ Vendramin-Calergi, palazzo sede del Casinò Municipale e più precisamente la Sala dei Cuori d’Oro;

Ca’ Loredan e Ca’ Farsetti, due palazzi che si affacciano sul Canal Grande;

Palazzo Cavalli, offre molte sale che si affacciano sul Canal Grande e c’è l’opportunità di giungere in gondola.

Per quanto concerne l’aspetto logistico relativo ad orari e ai costi della sala, dipende dalla data decisa dalla coppia. In linea di massima ci si sposa dal lunedì al sabato a partire delle 08,45 fino alle 13. Esiste tuttavia la possibilità di celebrare il rito civile anche al di fuori di questi orari pagando un supplemento.

Per avere specifiche notizie e ulteriori delucidazioni, il sito istituzionale del Comune di Venezia è sempre aggiornato.

– Rito Religioso

Se la vostra scelta ricade sulla tradizionale cerimonia religiosa cattolica, potete scegliere una chiesa a Venezia secondo il vostro personale gusto.

Le più richieste sono anche le più belle come le seguenti:

Basilica di San Marco;

Santa Maria di Nazareth;

Santa Maria dei Miracoli.

Per altre confessioni potreste indirizzarvi come segue:

– Anglicani presso Saint George;

– Protestanti presso l’ex Oratorio della Scuola dell’Angelo Custode;

– Ortodossi presso San Giorgio dei Greci;

– Israeliti presso una delle sinagoghe presenti nel Ghetto.

Informazioni dettagliate, costi e disponibilità di data oltre che i necessari adempimenti burocratici devono essere richiesti direttamente.

Ricevimento

Organizzare il ricevimento dove salutare parenti e amici è un momento focale del giorno del matrimonio. Laddove non vi avvaleste della professionalità di un wedding planner, avrete l’onere di scegliere la giusta location che meglio si adatta alle vostre esigenze e, soprattutto, al vostro budget.

Quelle che seguono sono location perfettamente attrezzate per offrirvi quanto desiderate.

Gritti Palace: hotel di lusso ubicato in un Quattrocentesco palazzo nobiliare. Se sposerete in estate, suggeriamo la terrazza che sovrasta i tetti di Venezia.

Scuola Grande di San Giovanni Evangelista: nel centro storico si trova questa struttura edificata nel XIII secolo dove organizzare il ricevimento in un ambiente che vede opere di Tiepolo, Tiziano e altri pittori.

Villa Valier a Mira: se volete un posto tranquillo circondato dal verde, dovrete raggiungere la cittadina di Mira ad una quindicina di km da Venezia e arrivare in questa villa adagiata sulla riva di un fiume.

Non dimenticate i dettagli

Se siete giunti a questo punto, potete dedicarvi a focalizzare i necessari dettagli che devono prevedere:

– un fotografo professionista per l’immancabile servizio foto-video;

– il mezzo di trasporto che vi condurrà in giro per la città per l’intera giornata;

bomboniere (magari realizzate a Murano);

– eventuale dj o animatore per il ricevimento.